Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
Presentiamoci - Hello world!
Forum - Presentiamoci - Hello world!

Pagine: [ 1 2 ] Precedente | Prossimo
Avatar
TermYnator (Normal User)
Newbie


Messaggi: 12
Iscritto: 28/09/2011

Segnala al moderatore
Postato alle 14:23
Giovedì, 06/10/2011
Mi iscrivo a questo forum, che spicca nel panorama italiano.
Programmo dal 98, principalmente in Vb, che a mio avviso, è tutt'altro che "deprecated": basta aggiungerci qualche wrapper e persino GDI+ è a portata di codice.
Spero di poter dare una mano :)


VB6 forever...
PM Quote
Avatar
HeDo (Founder Member)
Guru^2


Messaggi: 2763
Iscritto: 21/09/2007

Segnala al moderatore
Postato alle 14:27
Giovedì, 06/10/2011

parti male


Ingegnere Informatico
https://ldlagency.it
PM Quote
Avatar
TheKaneB (Member)
Guru^2


Messaggi: 1787
Iscritto: 26/06/2009

Segnala al moderatore
Postato alle 14:27
Giovedì, 06/10/2011
Welcome! Ti informo, comunque, che "persino GDI+" è deprecated :-D


Software Failure: Guru Meditation
Forum su Informatica, Elettronica, Robotica e Tecnologia: http://www.nonsoloamiga.com
PM Quote
Avatar
gigisoft (Member)
Guru


Messaggi: 695
Iscritto: 11/10/2008

Segnala al moderatore
Postato alle 14:36
Giovedì, 06/10/2011
Ho molto rispetto per il VB, che ho avuto modo di assaggiare, e che comunque ha una sua gloriosa storia, poiche' e' stato il capostipite della programmazione visuale, pero' temo che ormai sia davvero in "fase calante", anch'io mi sto convertendo al VB.Net...

Vabbeh... in ogni caso:

Benvenuto!!! :k:

Luigi


Ultima modifica effettuata da gigisoft il 06/10/2011 alle 14:38


Le cose si fanno per bene o non si fanno affatto
PM Quote
Avatar
Ultimo (Member)
Expert


Messaggi: 513
Iscritto: 22/05/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 16:42
Giovedì, 06/10/2011

Ciao, benvenuto :k:


Ultimo (Hai voluto la bicicletta ? ....)

Studiare LINQ, WPF, ASP.NET MVC, Entity Framwork, C#, Blend, XAML, Javascript, HTML5, CSS .....(tanta roba)

https://www.dropbox.com/s/c2aots5x4urgbhf/setup_game_sudoku ...
PM Quote
Avatar
GN (Member)
Guru


Messaggi: 770
Iscritto: 30/04/2011

Segnala al moderatore
Postato alle 21:34
Giovedì, 06/10/2011
Benvenuto :k:


PM Quote
Avatar
Umberto (Member)
Pro


Messaggi: 156
Iscritto: 27/09/2011

Segnala al moderatore
Postato alle 21:46
Giovedì, 06/10/2011
benvenuto


PM Quote
Avatar
TermYnator (Normal User)
Newbie


Messaggi: 12
Iscritto: 28/09/2011

Segnala al moderatore
Postato alle 12:02
Venerdì, 07/10/2011
Testo quotato

Postato originariamente da HeDo:
parti male



In un forum dove la sezione che conta più post è quella di vb6?
Inoltre:
Il panorama dei computer aziendali è un po' diverso da quello dei computer comprati per uso ludico, o casalingo. Fatto sta, XP è ancora il primo
sistema operativo micro$ come diffusione. Questo perchè un'azienda, non investe per dover cambiare tutto dopo due anni, solo perchè le finestre mostrano "trasparenze" (che costano qualche inutile giga di memoria in cambio).
Su XP, girano framework che usano VB, costati miliardi. E non è un caso se Seven supporta pienamente VB (tranne qualche fesseria tipo sendkeys)...
In micro$ non sono scemi: sanno perfettamente che se i loro nuovi sistemi operativi non avessero supportato un linguaggio con il quale sono stati scritti
milioni di software aziendali, le aziende non avrebbero aggiornato SO.
Se seven durerà dieci anni, per altri dieci anni si potrà tranquillamente usare VB. A questo, aggiungo che c'è una petizione firmata da migliaia di
programmatori, affinchè venga ripreso il supporto a VB.
Il .net è simpatico, ma per chi è abituato a smanettare con le api, sembra un giocattolo opulento (e lento), per consentire a chi non digeriva la sintassi
delle le api di usarle comodamente. Questo ha un prezzo enorme però: si perde in flessibilità, velocità tempo, ma soprattutto trasparenza del codice. Oltretutto, il lavoro mnemonico necessario
alla conoscenza dei namespaces del .net, è un investimento costoso, che toglie tempo alla programmazione. Ovvero al ricavo.
Vedere che il complesso namespace system.drawing (il resto segue la stessa filosofia), altro non è che un "wrapper" di GDI+, lascia un po' interdetti...
In ultimo, aggiungo tre cosine. La prima è che su MSDN, si trova un forum dove invece di spingere all'uso del .net, si spiega come importare in VB
funzioni del .net...
La seconda, è che chi ha investito tempo e denaro per formarsi nell'uso dei linguaggi micro$, dopo lo scherzo fatto con VB, è diventato molto prudente.
Per questo, oggi come oggi, prima di investire nell'apprendere un "linguaggio innovativo" appartenente al pacchetto .net, (o meglio l'intricato framework,
che potrebbe venir stravolto fra due tre anni)  un programmatore serio ci pensa tre volte. Dalla sua presentazione, tra cambi di formato dei progetti, e
variazioni al linguaggio, a parecchi il .net ha dato l'impressione di una beta in continua evoluzione, dettata dalla volontà di micro$ di scopiazzare in
qualche modo altri linguaggi. Per questo motivo, si cercano ancora programmatori VB.
La terza, è che, prima di dare giudizi affrettati su VB rispetto al .net, ritengo utile dare un'occhiatina al sito di Bruce MacKinney.
Personaggio che penso tutti conoscano. Le sue conclusioni in merito, dicono tutto.
http://vb.mvps.org/hardweb/vbnet2.htm

Ringrazio tutti per il benvenuto!

Ultima modifica effettuata da TermYnator il 07/10/2011 alle 12:08


VB6 forever...
PM Quote
Avatar
HeDo (Founder Member)
Guru^2


Messaggi: 2763
Iscritto: 21/09/2007

Segnala al moderatore
Postato alle 15:06
Venerdì, 07/10/2011
Testo quotato

Postato originariamente da TermYnator:
In un forum dove la sezione che conta più post è quella di vb6?



indovina chi è il mod...

Testo quotato


Il panorama dei computer aziendali è un po' diverso da quello dei computer comprati per uso ludico, o casalingo. Fatto sta, XP è ancora il primo
sistema operativo micro$ come diffusione. Questo perchè un'azienda, non investe per dover cambiare tutto dopo due anni, solo perchè le finestre mostrano "trasparenze" (che costano qualche inutile giga di memoria in cambio).



vero, l'adozione di computer da parte delle aziende che hanno alle spalle investimenti ingenti sono di solito in ritardo di almeno una generazione tecnologica. ma questo non è un bene :)
le cose stanno così solo perchè si è obbligati a rimanere indietro (motivi economici), e non perchè le tecnolgie nuove siano peggio.

Testo quotato


Su XP, girano framework che usano VB, costati miliardi.



aggiungo che questi "framework" danno da lavorare a un foltissimo gruppo di programmatori vb6 che appunto campa sulla manutenzione di questi accrocchi megagalattici.

Testo quotato


E non è un caso se Seven supporta pienamente VB (tranne qualche fesseria tipo sendkeys)...



sei sicuro? http://social.msdn.microsoft.com/Forums/pl-PL/vbinterop/th ...

Testo quotato


In micro$ non sono scemi: sanno perfettamente che se i loro nuovi sistemi operativi non avessero supportato un linguaggio con il quale sono stati scritti
milioni di software aziendali, le aziende non avrebbero aggiornato SO.



si sono inventati per questo l'XP mode, ovvero una macchina virtuale con su XP. come hai detto te, non sono scemi :)

Testo quotato


Se seven durerà dieci anni, per altri dieci anni si potrà tranquillamente usare VB. A questo, aggiungo che c'è una petizione firmata da migliaia di
programmatori, affinchè venga ripreso il supporto a VB.



seven non durerà 10 anni, windows 8 è dietro l'angolo.
me la linki questa petizione che non ne ho mai sentito parlare?

Testo quotato


Il .net è simpatico, ma per chi è abituato a smanettare con le api, sembra un giocattolo opulento (e lento), per consentire a chi non digeriva la sintassi
delle le api di usarle comodamente.



giocattolo lento non credo proprio :) vogliamo parlare della VM di VB6?
le api non servono più, bisogna fare uno sforzo e iniziare a CAPIRE che tutto ciò che ti serve è già a tua disposizione sotto forma di classi... ah no vero, vb6 non è full-oop, che sbadato.

Testo quotato


Questo ha un prezzo enorme però: si perde in flessibilità, velocità tempo, ma soprattutto trasparenza del codice.



niente di più lontano dalla verità, lo sviluppo in .NET è tra i più rapidi del mercato. il punto cruciale è che vb6 è un giocattolo troppo cresciuto, un po come quelle macchinine della peg perego.
certo che sono più semplici da guidare, ma non ti portano tanto lontano.

Testo quotato


Oltretutto, il lavoro mnemonico necessario
alla conoscenza dei namespaces del .net, è un investimento costoso, che toglie tempo alla programmazione. Ovvero al ricavo.



qui hai ragione, nonostante io usi .NET da molti anni non conosco ancora ogni angolo del framework, ma sono giunto ad una conclusione sconvolgente: _non_ mi serve :)
quello che è necessario quando si sviluppa in .NET è aver ben chiaro i suoi principi cardine e un paio di namespace di BASE, il resto lo si cerca su google/msdn.

la bellezza di .NET è che tutto è già impacchettato e pronto all'uso. quante volte per realizzare una determinata caratteristica in vb6 è necessario importare decine di api e un paio di moduli bas contenente accrocchi scritti da chissà chi per avere a disposizione qualcosa che .NET ti serve su un piatto d'argento?

Testo quotato


Vedere che il complesso namespace system.drawing (il resto segue la stessa filosofia), altro non è che un "wrapper" di GDI+, lascia un po' interdetti...



in realtà no, è questa la filosofia: riutilizzare il codice il più possibile, wrappare le funzionalità delle api in blocchi logici di ordine superiore in modo da nascondere dettagli implementativi non rilevati al fine di fornire una base solida per i programmi futuri.

Testo quotato


In ultimo, aggiungo tre cosine. La prima è che su MSDN, si trova un forum dove invece di spingere all'uso del .net, si spiega come importare in VB
funzioni del .net...



non lo metto in dubbio, ma questa è una necessità di interoperabilità tra i due linguaggi (/mondi). meglio che ci sia no? non è un pregio di .net permettere anche al codice VB di usufruire del suo codice?

Testo quotato


La seconda, è che chi ha investito tempo e denaro per formarsi nell'uso dei linguaggi micro$, dopo lo scherzo fatto con VB, è diventato molto prudente.
Per questo, oggi come oggi, prima di investire nell'apprendere un "linguaggio innovativo" appartenente al pacchetto .net, (o meglio l'intricato framework,
che potrebbe venir stravolto fra due tre anni)  un programmatore serio ci pensa tre volte. Dalla sua presentazione, tra cambi di formato dei progetti, e
variazioni al linguaggio, a parecchi il .net ha dato l'impressione di una beta in continua evoluzione, dettata dalla volontà di micro$ di scopiazzare in
qualche modo altri linguaggi. Per questo motivo, si cercano ancora programmatori VB.



la curva di apprendimento per un programmatore che passa da vb6 a vb.net è abbastanza ripida, per il semplice motivo, già citato, che vb.net NON è un giocattolo :)

per lo stesso motivo di mantenere la compatibilità con vb6, microsoft non stravolgerà mai il framework .net (non mi risulta lo abbia mai fatto).
considera che sul versante del mondo java hanno deprecato interi namespace, ma non li hanno eliminati :)

il motivo per cui si cercano ancora programmatori vb6 non è da ricercare nel framework .net, ma nell'ammontare di codice scritto in vb6 che necessita DISPERATAMENTE manutenzione.

sbagli a dipingere il framework .net come "un beta in continua evoluzione", perchè non è vero. prova a studiarlo con serietà e apertura mentale, scoprirai un mondo che vb6 non riesce nemmeno a sognarsi.

Testo quotato


La terza, è che, prima di dare giudizi affrettati su VB rispetto al .net, ritengo utile dare un'occhiatina al sito di Bruce MacKinney.
Personaggio che penso tutti conoscano. Le sue conclusioni in merito, dicono tutto.
http://vb.mvps.org/hardweb/vbnet2.htm



cito direttamente dal documento linkato:

Testo quotato


I have not the slightest idea what a WPF Application might be (and when I check help I see I don't want to know), but I can guess what a Windows Form Application might be



a mio avviso questo estratto indica l'assoluta non serietà il poco studio di Bruce McKinney. il testo sembra una barzelletta messa lì apposta per i programmatori vb6 al fine di denigrare vb.net.
le cose non funzionano così, non è il modo giusto di affrontare le novità. se le cose fossero tutte uguali alle precedenti perchè le chiamerebbero nuove?

personalmente sono spiazzato dal coraggio di linkare un documento così pointless.

Testo quotato


Ringrazio tutti per il benvenuto!



benvenuto, spero di non aver sprecato un quarto d'ora della mia vita scrivendo questo post.

Ultima modifica effettuata da HeDo il 07/10/2011 alle 15:08


Ingegnere Informatico
https://ldlagency.it
PM Quote
Pagine: [ 1 2 ] Precedente | Prossimo