Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
Estrazione

Estrazione

19377_size.png
COS'E'?
Avete presente il tombolotto che si usa a scuola per estrarre a sorte la vittima sacrificale della prossima interrogazione orale? Ecco, da oggi potete fare un figurone sostituendolo con Estrazione, un programma che serve (?) solo a quello: estrarre a sorte da un elenco di nomi.

COME SI USA?
Al lancio, il programma presenta una finestra di navigazione standard con la richiesta di individuare un file.
Il file deve essere un comune file di testo (.txt) e contenere l’elenco dei nominativi tra i quali estrarre a sorte. E' importante sottolineare che il file verrà modificato senza preavviso alla chiusura del programma, per cui se il vostro elenco è importante e volete conservarlo, usate una copia “sacrificabile”.
Se la finestra di navigazione viene chiusa senza scegliere alcun file, il programma si chiude senza fare nulla. In caso contrario, l’elenco contenuto nel file di testo viene caricato in memoria.
Affinché i dati caricati siano utilizzabili dal programma è indispensabile che seguano un formato semplice ma rigoroso:
– ogni nome deve essere separato dal successivo da un punto e virgola (senza caratteri di spaziatura tra il testo e i punti e virgola);
– il file deve contenere esattamente due righe, la prima elenca i nomi da estrarre, la seconda elenca i nomi già estratti (se non ci sono ancora nomi estratti, la seconda riga dev’essere vuota ma non può mancare)
– il file deve contenere un massimo di trenta nominativi.
Tutto qui.
Una volta individuato un file, non è possibile cambiarlo per l’intera sessione di lavoro. In altre parole, per cambiare elenco occorre chiudere il programma e rilanciarlo per aprirne uno nuovo. Per agevolare le aperture multiple, è anche possibile lanciare il programma trascinando un file sulla sua icona.
Caricato il file contenente l’elenco dell’esempio, il programma visualizza una finestra di lavoro come quella raffigurata nello screenshot che potete vedere in alto a sinistra in questa pagina.
I comandi per azionare il programma possono essere impartiti agendo col mouse (o altro dispositivo di puntamento) sul pulsante corrispondente all’azione desiderata. In alternativa, si può usare la tastiera, tenendo conto che ogni pulsante viene azionato dal tasto corrispondente all’iniziale del nome del comando abbinato al tasto Ctrl (i comandi “Estrai” ed “Annulla” possono essere azionati anche senza il tasto Ctrl).
I comandi agiscono sugli elenchi contenuti nei due campi di sola lettura “Da estrarre” e “Estratti”. Per praticità, le etichette dei campi comprendono anche un numero che riporta quanti sono i nomi nel rispettivo elenco. Nell’esempio, il campo “Da estrarre” contiene 8 nomi, mentre il campo “Estratti” contiene 0 nomi. Questa caratteristica è particolarmente utile nel caso si abbia a che fare con classi molto numerose.
In testa alla finestra del programma c’è un riquadro ben in evidenza nel quale viene riportato l’ultimo nome estratto dal campo “Da estrarre” e trasferito nel campo “Estratti”. Il nome riportato in questo campo è identico all’ultimo nome dell’elenco dei nomi estratti ma, dal momento che il carattere usato nelle liste può essere molto piccolo, per praticità si è preferito fare in modo che venisse duplicato in un’area riservata per dargli più risalto. Nel caso dell’esempio, nel riquadro campeggia la scritta “(nessun estratto)” perché il campo “Estratti” è vuoto.
Per estrarre un nominativo dall’elenco “Nomi da estrarre” si può fare click col mouse sul pulsante “Estrai” o premere il tasto “e” sulla tastiera.
Indipendentemente dal metodo scelto, uno a caso tra i nomi dell’elenco “Da estrarre” viene spostato in coda all’elenco “Estratti” e evidenziato nel riquadro superiore, in maiuscolo.
Contemporaneamente, se erano disattivi, vengono attivati i pulsanti “Annulla” e “Inizializza” e aggiornati i numeri che indicano la quantità di nomi contenuti in ciascun elenco.
Con lo stesso procedimento possiamo estrarre a sorte tanti nomi quanti necessario (quando non ci sono più nomi da estrarre, il comando “Estrai” viene disabilitato).
Se per un caso o per l’altro ci accorgiamo d’aver estratto a sorte qualche nome di troppo, possiamo usare il comando “Annulla” tutte le volte che riteniamo opportuno. Ad ogni azionamento, Il pulsante “Annulla” riporta l’ultimo dei nomi estratti nell’elenco dei nomi da estrarre. Premendolo una quantità sufficiente di volte, possiamo “rimettere a posto” tutti i nomi estratti, anche se per questo scopo è previsto un comando specifico: “Inizializza”. Azionando il pulsante “Inizializza”, tutti i nomi vengono ricollocati nell’elenco “Nomi da estrarre” e i pulsanti “Annulla” e “Inizializza” vengono disabilitati.
Per ripristinare le cose come stavano all’inizio della sessione di estrazione (al momento del lancio del programma) si usa il pulsante “Ricarica”, che rilegge dal disco i dati originali ridonando la verginità ai nostri elenchi.
Quando “Estrazione” non serve più, si usa il pulsante “Chiudi”, la classica “X” della finestra di Windows, il tasto Esc o la combinazione di tasti Ctrl+E per uscire dal programma. Al momento della chiusura, il programma registra nel file di riferimento lo stato degli elenchi, sovrascrivendolo al contenuto precedente (senza alcun preavviso).

VERSIONI
Il programma viene distribuito in tre versioni:
– a schermo pieno (interessante per impiego su LIM in ambiente scolastico)
– in finestra con area utile da 960x720 pixel (per schermi a partire da 1024x768 pixel di risoluzione)
– in finestra con area utile da 720x540 pixel (per schermi a partire da 800x600 pixel di risoluzione)
A parte le dimensioni dell’interfaccia, le tre versioni sono del tutto equivalenti.


Categoria: Utility / C++
Piattaforma:

Downloads: 859
Rating: (4 voti)
Data: prima del 10/09/2009
Download

A proposito dell'autore

Amatore, autodidatta dai tardi anni '90. Prime esperienze in HyperTalk. Successivamente, C con qualche infarinatura di C++.

Aggiungi un commento

Inserisci il tuo commento qui
Esegui il login oppure registrati per inviare commenti
  • Chia mi ha dato il 4 probabilmente è impreparato per l'interrogazione e teme d'essere... estratto! :) Ha, ha, ha! :)
  • Una richiesta: chi vota può cortesemente aggiungere due righe di commento per motivare la propria valutazione? Nessun obbligo, neppure  implicito, ma commenti di questo tipo mi sarebbero utili per tentare qualche passo avanti. Grazie.