Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
License Software - GNU GPL  Generalita'

License Software

Capitolo 6° - GNU GPL Generalita'

<< Precedente Prossimo >>

GNU General Public License

v1.0 del 19/12/2017

La GNU General Public License, detta anche GNU GPL o GPL, è una licenza fortemente copyleft per software libero, creata nel 1989 da Richard Stallman per i programmi dell sistema operativo GNU. A differenza di altre licenze libere la sua caratteristica principale risiede nel fatto che le modifiche alle opere tutelate da essa devono continuare a garantire ai suoi utenti gli stessi diritti dell'opera non modificata, si dice che la licenza ha un effetto propagativo, infatti essa stessa viene "propagata" anche nelle versioni modificate dei programmi tutelati con essa.

La Free Software Foundation (FSF) detiene il copyright sul testo della GNU GPL, può modificarla, creare nuove versione di essa (al momento esistono la GPLv1, GPLv2 e la GPLv3), permettte ai suoi utenti di creare nuove licenze con di base essa, ma NON modificare essa stassa. Spesso però, la nuova licenza creata da essa non la rende compatibile con l'originale, per cui viola il principo base della licenza.

La GPL è un documento legale associato al programma. Essa concede il permesso di modificare, copiare e di ridistribuire con o senza modifiche, gratuitamente o a pagamento, il programma. E' infatti espressamente scritto che il software può essere concesso a qualsiasi prezzo, non vi è alcun vincolo commerciale (e' una licenza di software libero, NON gratuito).

E bene fare alcune precisazioni:

- Chi ottiene un programma protetto da GPL , NON e' tenuto a redistribuire le modifiche in esso apportate. Cioè chi si tieni le modifiche per uso privato nel suo pc (ad esempio), è in regola.

- Si tenga presente che ogni modifica, o semplice redistribuzione, deve essere accompagnata da una licenza con gli stessi termini della GPL (non obbligatoriamente la GPL stessa, ma anche una licenza compatibile con essa).

- Se si unisce software con GPL e software di altre parti,il software finale deve anch'esso essere di tipo conforme a GPL, perchè il risultato deve essere conforme a GPL (in soldoni, non si può mischiare software GPL e software proprietario).

- La licenza permette modifica e distribuzione SOLO a chi accetta le sue condizioni. In caso contrario vieta, modifica, distribuzione e qualsiasi altro diritto legato ad essi. Se non si accetta la licenza nella sua interezza non si hanno diritti DI NESSUN TIPO sull'opera protetta da essa.

- La licenza non garantisce che il prodotto sia esente da imperfezioni o difetti di qualsiasi natura. L'utente finale deve usare il software a proprio rischio e pericolo (ma nella maggior parte dei casi, non sono noti problemi di esplosione di PC, quindi tranquilli).

Si noti che la FSF è dententrice dei diritti sul SOLO TESTO della licenza, non ha nessun diritto sul software da essa tutelato. L'unico ad avere diritti su esso è il proprietario del software (nei casi di programmi relativi al progretto GNU, la proprietà del software viene spesso passata alla FSF, ma questo è un caso specifico).

Come GPL esitono 3 versioni GPLv1, GPLv2 e GPLv3 non sono compatibili tra di loro ma possono generare licenze compatibili tra loro.

Esistono altre licenze con piccole modifche, per diminuirne le restrizioni o per contesti particolari. Non esiste una versione "Legale" in Italiano della licenza, esistomo traduzioni non ufficiali per poter comprendere i diritti dati da essa. Nei propri programmi si deve includere la versione originale in inglese per avere valore legale. (Si può sempre inventare una licenza proria, come traduzione della GPL, ma legalmente NON e' una licenza GPL).

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

FONTI:

Wikipedia-GPL

Sito ufficiale progetto GNU-GPL

Internet

<< Precedente Prossimo >>
A proposito dell'autore

Basi di C, HTML e Assembler per microprocessori.