Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
Guida al Visual Basic .NET - Introduzione

Guida al Visual Basic .NET

Capitolo 1° - Introduzione

Prossimo >>

Benvenuti, aspiranti programmatori! In questa guida dalla lunghezza chiolemtrica imparerete cosa significa e cosa comporta programmare, e tutti i trucchi e gli espedienti per costruire solide e sicure applicazioni.

NB: alcuni link fanno riferimento al sito totemslair.org, che non è più online!

 

Una veloce panoramica sulla programmazione

La programmazione è quella disciplina dell'informatica che si occupa di ideare, costruire e mantenere il software. Queste sono le tre principali divisioni che si possono operare all'interno di questa speciale e affascinante branca dell'ingegneria. Infatti, un buon programmatore deve prima di tutto analizzare il problema, quindi pensare a una possibile soluzione, se esiste, e costruire mentalmente un'ipotetica struttura del software che dovrà impegnarsi a scrivere: questa parte della progettazione si chiama analisi. Successivamente, si viene alla fase più tecnica, e che implica una conoscenza diretta del linguaggio di programmazione usato: in questa guida, mi occuperò di descrivere il Visual Basic .NET. Una volta sviluppato il programma, lo si deve testare per trovare eventuali malfunzionamenti (bugs) - che, per inciso, si manifestano solo quando non dovrebbero - e, come ultima operazione, bisogna attuare una manutenzione periodica dello stesso, od organizzare un efficiente sistema di aggiornamento. Inutile dire che l'ultima fase è necessaria solo nel caso di grandi applicazioni commerciali e non certamente nel contesto di piccoli programmi amatoriali.
Prima di iniziare, una breve sintesi di alcuni dettagli tecnici: i termini da conoscere, e gli ambienti di sviluppo da usare.

Alcuni termini da conoscere

Codice sorgente o sorgente: l'insieme di tutte le istruzioni che il programmatore scrive e fa eseguire al programma. Il file testuale che contiene tali istruzioni viene esso stesso chiamato sorgente
Compilatore: il software utilizzato per creare il programma finito (un eseguibile *.exe) a partire dal solo codice sorgente
Debugger: il software usato per l'analisi e la risoluzione degli errori (bugs) all'interno di un programma;
Parole riservate o keywords: di solito vengono evidenziate dai compilatori in un colore diverso e sono parole predefinite intrinseche del linguaggio, che servono per scopi ben precisi.

Ambiente di sviluppo

L'ambiente di sviluppo che prenderò come riferimento per questa guida è Visual Basic Express 2008 (scaricabile dal Sito Ufficiale della Microsoft; se si ha un profilo Passport.NET è possibile registrare il prodotto e ottenere una versione completa). Potete comunque scaricare SharpDevelop da qui (vedi sezione downloads), un programma gratis e molto buono (troverete una recensione nella sezione Sofwtare di PieroTofy.it redatta da me e HeDo qui). Dato che le versioni precedenti della guida, dalle quali è ripresa la maggioranza dei sorgenti proposti, sono state redatte prendendo come esempio Visual Basic Express 2005, potete scaricare anche quello da qui.

Prossimo >>
A proposito dell'autore

Programmatore e analista .NET 2005/2008/2010 (in particolare C# e VB.NET), anche nell'implementazione Mono per Linux. Conoscenze approfondite di Pascal, PHP, XML, HTML 4.01/5, CSS 2.1/3, Javascript (e jQuery). Conoscenze buone di C, LUA, GML, Ruby, XNA, AJAX e Assembly 68000. Competenze basilari di C++, SQL, Hlsl, Java.