Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
Guida Typescript - Introduzione

Guida Typescript

Capitolo 1° - Introduzione

Prossimo >>

Disclaimer: questa guida è basata sulla traduzione di "TypeScript Language Specification Version 1.0 April, 2014" di Microsoft. TypeScript è un marchio registrato della Microsoft Corporation.

Questa guida presuppone che l'utente conosca già a fondo il linguaggio Javascript e sia familiare con i diversi concetti di programmazione OOP, moduli, enumerazioni, funzioni, eccetera. Questa guida non coprirà le basi della programmazione.

Javascript sta diventando sempre più importante nello sviluppo di web-application moderne. Typescript è stato progettato per venire incontro alle esigenze dei programmatori Javascript che devono costruire e mantenere progetti di grandi dimensioni. Typescript aiuta a definire delle interfacce per i componenti di un'applicazione, aiuta a ridurre i conflitti di nomenclatura tramite moduli che possono essere caricati dinamicamente, e opzionalmente dà la possibilità di eseguire un controllo sui tipi (static type checking). Questo a sua volta permette di dare agli IDE funzionalità di autocompletamento, re-factoring e navigazione basata sui simboli.

Typescript è uno zucchero semantico per Javascript (permette di scrivere codice più pulito, ma non aggiunge nulla che non è già possibile fare con Javascript). E' un superinsieme della versione 5 di Ecmascript ed ogni programma Javascript è già considerabile un programma Typescript. Il compilatore Typescript trasforma codice Typescript in Javascript, non rinonima le variabili o il loro ordine, permettendo di fare debugging direttamente sul codice Javascript, oppure tramite delle mappe, sul codice Typescript stesso. Esistono dei tools (ad esempio questo: https://typescript.codeplex.com/wikipage?title=Compile-on-Save) che permettono di compilare il codice da Typescript a Javascript automaticamente.

La sintassi di Typescript include diverse funzionalità proposte nello standard Ecmascript 6, come ad esempio le classi e i moduli. Il compilatore Typescript permette di generare moduli che supportano il caricamento sia statico che dinamico dei contenuti.

Il sistema opzionale di annotazione dei tipi è simile allo stile dei commenti JSDoc, ma in Typescript sono parte integrante del linguaggio. Quest'integrazione rende il codice più leggibile e riduce i costi di manutenzione.

Un'altra caratteristica interessante del linguaggio è la sua abilità di dedurre i tipi. Per esempio, da questo codice:

var i = 0;

Typescript dedurrà che la variabile 'i' è di tipo numerico (number). Mentre questa funzione:

function f() { 
 return "hello"; 
} 

Ritorna un tipo string.

Il beneficio di queste deduzioni è che un programmatore può usare un editor di codice per individuare facilmente quali membri sono a disposizione di un oggetto, come nell'immagine qui sotto:

63

Alcune volte però il programmatore deve dare una mano al compilatore e specificare esplicitamente le annotazioni di tipo. In Typescript questo può essere fatto tramite:

function f(s: string) { 
 return s; 
} 

f({}); // Error 
f("hello"); // Ok 

Questo tipo di annotazione è opzionale, e serve al programmatore per specificare che la variabile 's' dev'essere di tipo string. Per la funzione qui sopra, il compilatore Typescript genera il seguente codice Javascript:

function f(s) { 
 return s; 
}  

Tutte le annotazioni di tipo sono state cancellate. In linea generale, Typescript elimina tutte le informazioni di tipo durante la compilazione.

Prossimo >>
A proposito dell'autore

E' un appassionato di programmazione con un particolare interesse per le tecnologie web e mobile. Da 11 anni gestisce il sito pierotofy.it e lavora negli Stati Uniti come consulente informatico tramite la sua azienda, MasseranoLabs LLC. Seguilo su Twitter: @pierotofy