Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
C/C++ - C e Windows
Forum - C/C++ - C e Windows - Pagina 4

Pagine: [ 1 2 3 4 ] Precedente | Prossimo
Avatar
nessuno (Normal User)
Guru^2


Messaggi: 6202
Iscritto: 03/01/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 8:45
Domenica, 11/03/2018
Ecco ... un prerequisito necessario è saper leggere la documentazione in inglese. Altrimenti lascia perdere.

Comunque, anche in italiano esiste

https://www.amazon.it/Programmare-Windows-Charles-Petzold/d ...

ma è una edizione molto vecchia.

USA quella inglese 5.a edizione (forse c'è anche la 6.a)

https://www.amazon.com/Programming-Windows%C2%AE-Fifth-Deve ...

O il libro di Jeffrey Richter

https://www.amazon.it/Windows-via-C-5th/dp/0735624240/ref=d ...

credo questa sia l'ultima edizione.


LEGGILI TUTTI e ci risentiamo quando hai finito.

Solo DOPO potrai leggere le Parti 1 e 2 di

https://www.amazon.it/Windows-Internals-Book-User-Mode/dp/0 ...

di Russinovich e colleghi ...

Ultima modifica effettuata da nessuno il 11/03/2018 alle 9:10


Ricorda che nessuno è obbligato a risponderti e che nessuno è perfetto ...
---
Il grande studioso italiano Bruno de Finetti (uno dei padri fondatori del moderno Calcolo delle probabilità) chiamava il gioco del Lotto Tassa sulla stupidità.
PM Quote
Avatar
Mikelius (Member)
Expert


Messaggi: 525
Iscritto: 14/04/2017

Segnala al moderatore
Postato alle 11:15
Domenica, 11/03/2018
Testo quotato

Postato originariamente da Godrek:

Non c'è qualcosa in italiano?



In italiano c'è poco e nulla. Di libri non se ne trovano, forse qualche sito come quello segnalato da Piero.
Sopratutto, eviterei di postare pdf coperti da copyright.

Detto questo, se su Ebay cerchi, forse riesci a trovare qualcosa di 2° mano, ma ti chiedo:

Ti serve per il lavoro? o per curiosità?

Onestamente, non so se sono ancora in Sviluppo le WinAPI, forse conviene concentrarsi sul .net che è in costante sviluppo. Io personalmente, ho optato per questa scelta: Accantonato WinAPI per concentrarmi sul .net .

PM Quote
Avatar
nessuno (Normal User)
Guru^2


Messaggi: 6202
Iscritto: 03/01/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 11:33
Domenica, 11/03/2018
Testo quotato

... in Sviluppo le WinAPI ...



Ovviamente sì. Le API sono la parte con cui il sistema operativo (in tutte le sue parti) si interfaccia al mondo esterno, dai programmi C in poi (compresi i framework che, alla fine, su queste si appoggiano).

Quindi, in base ai vari rilasci ed aggiornamenti, ci sono nuove API, API che diventano obsolete, API che si usano in maniera un po' diversa, nuove strutture, nuove interfacce ... e tanto altro.

Un banale esempio, la API

GetIntegratedDisplaySize
https://msdn.microsoft.com/en-us/library/windows/desktop/dn ...

è stata introdotta con Windows 10/Windows 2016

Testo quotato

forse conviene concentrarsi sul .net che è in costante sviluppo.



Questo non è vero in assoluto. Se uno sviluppa driver di Windows o sviluppa in C/C++, la questione del framework .NET è irrilevante. Dipende da cosa vuole fare ...


Ultima modifica effettuata da nessuno il 11/03/2018 alle 11:51


Ricorda che nessuno è obbligato a risponderti e che nessuno è perfetto ...
---
Il grande studioso italiano Bruno de Finetti (uno dei padri fondatori del moderno Calcolo delle probabilità) chiamava il gioco del Lotto Tassa sulla stupidità.
PM Quote
Avatar
Mikelius (Member)
Expert


Messaggi: 525
Iscritto: 14/04/2017

Segnala al moderatore
Postato alle 11:52
Domenica, 11/03/2018
Ovviamente, il mio consiglio era se lo studio è per "passatempo".
Se uno per lavoro deve progettare in c/c++ driver o altro, allora deve studiarsi le API. Se invece vuole cimentarsi in un linguaggio per conoscenza personale, "forse" il .net offre un mondo più ampio (potrebbe passare pure al lato Web in futuro con ASP.net).
Infatti prima ho posto la domanda: per cosa serve?.

Detto questo, una curiosità: MFC e ATL sono API? Cimentarsi sul loro studio,  conviene o ormai sono obsoleti?



PM Quote
Avatar
nessuno (Normal User)
Guru^2


Messaggi: 6202
Iscritto: 03/01/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 12:08
Domenica, 11/03/2018
Testo quotato

Postato originariamente da Mikelius:

per cosa serve?



Sì, avevo capito ... ma qualsiasi cosa stia facendo (non credo per lavoro), studiare le API e C++ è utile. Poi può anche studiare .NET.

Testo quotato

Detto questo, una curiosità: MFC e ATL sono API? Cimentarsi sul loro studio,  conviene o ormai sono obsoleti?



Sono librerie di classi C++ in cui sono incapsulate le funzionalità delle API, quindi veri e propri framework per C++ delle API di Windows (e per questo ci sono le varie versioni di MFC, che vanno di pari passo con le versioni di API ...).

MFC ha introdotto una astrazione non particolarmente elevata delle API, sebbene sia ancora supportata (si dice anche in futuro), è abbastanza in disuso e molto probabilmente sarà completamente soppiantata dal .NET per le applicazioni utente.
ATL è più leggera e migliore nella integrazione con il mondo COM di Microsoft, più leggera e ancora in uso soprattutto per la realizzazione di controlli ActiveX (anche se anche questi sono in disuso per varie questioni legate alla sicurezza). E' di uso abbastanza complesso, non è particolarmente "produttiva" per un programmatore standard.

Ultima modifica effettuata da nessuno il 11/03/2018 alle 12:30


Ricorda che nessuno è obbligato a risponderti e che nessuno è perfetto ...
---
Il grande studioso italiano Bruno de Finetti (uno dei padri fondatori del moderno Calcolo delle probabilità) chiamava il gioco del Lotto Tassa sulla stupidità.
PM Quote
Pagine: [ 1 2 3 4 ] Precedente | Prossimo