Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
Visual Basic 6 - Visual Basic 6 e Windows 7/10
Forum - Visual Basic 6 - Visual Basic 6 e Windows 7/10 - Pagina 4

Pagine: [ 1 2 3 4 5 ] Precedente | Prossimo
Avatar
Carlo (Member)
Guru


Messaggi: 767
Iscritto: 29/01/2018

Segnala al moderatore
Postato alle 12:34
Martedì, 15/05/2018
Testo quotato

Postato originariamente da TheDarkJuster:
Io sviluppo programmi bellissimi in assembly per 8086, per CPU in real mode, perché ca veloce anche sul mio i386, mentre il tuo vb6 non funziona in windows 3.1.....


Non è il giusto spirito per affrontare la realtà.
Sò che VB6 non è al passo con i tempi, e che non può essere usato per applicazioni "moderne" sempre più orentate al web. Per non parlare della massiccia migrazione di utenti verso Android...
Ma c'è un grosso MA, l'Italia informatica avanza a diverse velocità.
Nelle piccole e medie imprese, gli imprenditori, una ventina di anni fa, hanno investito in macchinari all'epoca "moderni", pagati centinaia di milioni di lire.
Uno scatolificio ha una catena robotizzata che taglia piega stampa imballa scatole di carta e cartone.
Una vetreria ha una macchina che taglia, smussa angoli, a lastre di vetro e le incolla due a due per creare i doppi vetri.
Una azienda lavora marmi anche di grandi dimensioni, con un pantografo che scolpisce disegni anche molto complessi.
Una pelletteria ha delle macchine che proietta le immagini delle dime sulle pelli, attraverso dei laser, in modo da minimizzare lo spreco risultante dal taglio delle preziose pelli.
Potrei continuare, ma non serve, se siete del mestiere.
Queste macchine sono basate su Win XP, non sono collegate ad internet, non contengono dati sensibili, funzionano solo per il compito per cui sono state progettate e le aziende che le hanno costruite spesso non esistono più.
Queste macchine hanno bisogno di manutenzione, e aggiornamenti "paratici".
Le richieste più comuni che mi rivolgono gli imprenditori, sono:
Mi aggiungi un counter che mi dice da che ora a che ora la macchina ha funzionato?
Quante volte i programmi "piega", "taglia" e "cuci" sono stati aperti?
Mi aggiungi un cronometro a tutto schermo?
Mi salvi in un log con orario, tutti i comadi che il PC invia alla macchina?
Mi implementi un piccolo database per inserire delle info sulla lavorazione in corso?
Altre richieste sono uniche e legate ad un contesto specifico non generalizzabile.

In alcuni casi ho installato il Framework 4 (il massimo installabile per XP) e scritto in VB .Net.
Ma se devo intercettare dati che vengono spediti via lan o rs232, in quell'ambiente, risolvo con VB6, che macina migliaia di righe di codice al secondo.

Non credevo che dovevo "spiegare" ad addetti al lavoro queste semplici cose, forse lavorate troppo di teoria, o non sapete che esiste ancora l'ambiente XP, e che è morto lo dite solo voi, nelle macchine dell'industria italiana è vivo e vegeto.

Sono indignato, VB6 è l'unico prodotto Microsoft che non ha avuto la portabilità verso le nuove piattaforme e è stato un grave errore, tanto che ha fatto migrare una massa di programmatori verso linux.

E' come se Excel di oggi non caricasse un vecchio .xls!!!


Ultima modifica effettuata da Carlo il 15/05/2018 alle 14:00


in programmazione tutto è permesso
PM Quote
Avatar
nessuno (Normal User)
Guru^2


Messaggi: 6105
Iscritto: 03/01/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 12:44
Martedì, 15/05/2018
Carlo, stai parlando d'altro.

Nessuno nega che esistano tante realtà in cui si usano, per vari motivi, hardware e software obsoleti per il mondo IT.
Per prime le banche, che hanno ancora mainframe con potenze paragonabili a quelle di uno smartphone e con codice COBOL che gira a più non posso.

Ma questo è un altro discorso e se non comprendi che non c'entra nulla con il fatto che VB6 è parte di un mondo ormai morto per l'IT, non ci posso fare nulla.

Questo è un forum tecnico. Non si parla dei problemi delle aziende, ma delle tecnologie legate alla programmazione, ovviamente LE PIU' RECENTI tecnologie. Il tuo punto di vista è quello del "piccolo" imprenditore italiano, in questo forum (e in altri) si vuole parlare di quello che IL MONDO offre per l'informatica. Non ci si incontrerà mai.

VB6 non poteva essere "portato" da nessuna parte perché MS ha scelto di abbandonare COM e le interfacce binarie interprocesso (a ragione) a favore di .NET e di tecnologie meno critiche. Non c'è nulla da indignarsi, ma da capire.

Per quello che mi riguarda, non perderò più tempo in thread simili. Buon lavoro.

Ultima modifica effettuata da nessuno il 15/05/2018 alle 13:35


Ricorda che nessuno è obbligato a risponderti e che nessuno è perfetto ...
---
Il grande studioso italiano Bruno de Finetti (uno dei padri fondatori del moderno Calcolo delle probabilità) chiamava il gioco del Lotto Tassa sulla stupidità.
PM Quote
Avatar
Goblin (Member)
Expert


Messaggi: 375
Iscritto: 02/02/2011

Segnala al moderatore
Postato alle 21:34
Martedì, 15/05/2018
Ragazzi, se così posso chiamarvi :asd: , scusate il mio OT, forse per sdrammattizzare un pochino il thread, ma sembra di rivivere un dejavu di circa 35 anni, quando si litigava se il C64 fosse meglio dello ZX Spectrum o del MSX.

Con Affetto
G.

Ultima modifica effettuata da Goblin il 15/05/2018 alle 21:35


Ibis redibis non morieris in bello
PM Quote
Avatar
TheDarkJuster (Member)
Guru^2


Messaggi: 1613
Iscritto: 27/09/2013

Segnala al moderatore
Postato alle 23:43
Martedì, 15/05/2018
Testo quotato

Postato originariamente da Carlo:

Testo quotato

Postato originariamente da TheDarkJuster:
Io sviluppo programmi bellissimi in assembly per 8086, per CPU in real mode, perché ca veloce anche sul mio i386, mentre il tuo vb6 non funziona in windows 3.1.....


Non è il giusto spirito per affrontare la realtà.
Sò che VB6 non è al passo con i tempi, e che non può essere usato per applicazioni "moderne" sempre più orentate al web. Per non parlare della massiccia migrazione di utenti verso Android...
Ma c'è un grosso MA, l'Italia informatica avanza a diverse velocità.
Nelle piccole e medie imprese, gli imprenditori, una ventina di anni fa, hanno investito in macchinari all'epoca "moderni", pagati centinaia di milioni di lire.
Uno scatolificio ha una catena robotizzata che taglia piega stampa imballa scatole di carta e cartone.
Una vetreria ha una macchina che taglia, smussa angoli, a lastre di vetro e le incolla due a due per creare i doppi vetri.
Una azienda lavora marmi anche di grandi dimensioni, con un pantografo che scolpisce disegni anche molto complessi.
Una pelletteria ha delle macchine che proietta le immagini delle dime sulle pelli, attraverso dei laser, in modo da minimizzare lo spreco risultante dal taglio delle preziose pelli.
Potrei continuare, ma non serve, se siete del mestiere.
Queste macchine sono basate su Win XP, non sono collegate ad internet, non contengono dati sensibili, funzionano solo per il compito per cui sono state progettate e le aziende che le hanno costruite spesso non esistono più.
Queste macchine hanno bisogno di manutenzione, e aggiornamenti "paratici".
Le richieste più comuni che mi rivolgono gli imprenditori, sono:
Mi aggiungi un counter che mi dice da che ora a che ora la macchina ha funzionato?
Quante volte i programmi "piega", "taglia" e "cuci" sono stati aperti?
Mi aggiungi un cronometro a tutto schermo?
Mi salvi in un log con orario, tutti i comadi che il PC invia alla macchina?
Mi implementi un piccolo database per inserire delle info sulla lavorazione in corso?
Altre richieste sono uniche e legate ad un contesto specifico non generalizzabile.

In alcuni casi ho installato il Framework 4 (il massimo installabile per XP) e scritto in VB .Net.
Ma se devo intercettare dati che vengono spediti via lan o rs232, in quell'ambiente, risolvo con VB6, che macina migliaia di righe di codice al secondo.

Non credevo che dovevo "spiegare" ad addetti al lavoro queste semplici cose, forse lavorate troppo di teoria, o non sapete che esiste ancora l'ambiente XP, e che è morto lo dite solo voi, nelle macchine dell'industria italiana è vivo e vegeto.

Sono indignato, VB6 è l'unico prodotto Microsoft che non ha avuto la portabilità verso le nuove piattaforme e è stato un grave errore, tanto che ha fatto migrare una massa di programmatori verso linux.

E' come se Excel di oggi non caricasse un vecchio .xls!!!




Ci sono realtà in cui è necessario usare un modem 56k per conenttersi a internet, causa macchinari o infrastrutture vecchie.

Quindi usiamo tutti un 56k, perchè tanto è veloce a sufficienza per caricare un po di testo nelle pagine, e se gli ad non si caricano tanto meglio.
Se qualcuno ci commissiona nuove chat per un sito usiamo delle sessioni telnet.

Ma che discorsi sono? Cosa c'è da discutere in una tecnologia abbandonata, vecchia di anni, girata e rigirata come un calzino?

E' divertente avviare una sessione telnet con un altro amico nostalgico? Può darsi. Ha un qualche fine pratico nel mondo moderno? Bah, forse si, ma talmente marginale che non ha nemmeno senso parlarne....

PM Quote
Avatar
Carlo (Member)
Guru


Messaggi: 767
Iscritto: 29/01/2018

Segnala al moderatore
Postato alle 0:05
Mercoledì, 16/05/2018
Testo quotato

Postato originariamente da Goblin:

Ragazzi, se così posso chiamarvi :asd: , scusate il mio OT, forse per sdrammattizzare un pochino il thread, ma sembra di rivivere un dejavu di circa 35 anni, quando si litigava se il C64 fosse meglio dello ZX Spectrum o del MSX.

Con Affetto
G.



Ho partecipato anche io a quelle diatribe, anche Amiga contro PC, mi fanno ancora sorridere :asd:, ma il paragone non è pertinete, questo post cho ho aperto, non è un paragone tra piattaforme, e il putiferio si è scatenato quando ho detto che un eseguibile VB6 gira più veloce dello stesso eseguibile compilato in VB .net, che è stato erroneamente tradotto in: VB6 è meglio di VB .net.
Se per voi "più veloce" è uguale a "meglio", perché non programmate tutti in Assembler?;)

Ultima modifica effettuata da Carlo il 16/05/2018 alle 0:11


in programmazione tutto è permesso
PM Quote
Avatar
TheDarkJuster (Member)
Guru^2


Messaggi: 1613
Iscritto: 27/09/2013

Segnala al moderatore
Postato alle 8:44
Mercoledì, 16/05/2018
Testo quotato

Postato originariamente da Carlo:
Testo quotato

Postato originariamente da Goblin:

Ragazzi, se così posso chiamarvi :asd: , scusate il mio OT, forse per sdrammattizzare un pochino il thread, ma sembra di rivivere un dejavu di circa 35 anni, quando si litigava se il C64 fosse meglio dello ZX Spectrum o del MSX.

Con Affetto
G.



Ho partecipato anche io a quelle diatribe, anche Amiga contro PC, mi fanno ancora sorridere :asd:, ma il paragone non è pertinete, questo post cho ho aperto, non è un paragone tra piattaforme, e il putiferio si è scatenato quando ho detto che un eseguibile VB6 gira più veloce dello stesso eseguibile compilato in VB .net, che è stato erroneamente tradotto in: VB6 è meglio di VB .net.
Se per voi "più veloce" è uguale a "meglio", perché non programmate tutti in Assembler?;)


Ci rinuncio. Goditi il tuo velocissimo VB6

Ultima modifica effettuata da TheDarkJuster il 16/05/2018 alle 14:15
PM Quote
Avatar
Ultimo (Member)
Guru


Messaggi: 869
Iscritto: 22/05/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 11:41
Mercoledì, 16/05/2018
Aggiungo anche io, :rofl:

IL vb6 è stato fatto fuori per colpa del linguaggio Java, che ha costretto la MS a sviluppare il DotNET,

OOP, C#, VB.NET, ecc....


If ok Then GOTO Avanza else GOTO Inizia

PM Quote
Avatar
Ultimo (Member)
Guru


Messaggi: 869
Iscritto: 22/05/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 11:51
Mercoledì, 16/05/2018
Testo quotato

Postato originariamente da Goblin:

Ragazzi, se così posso chiamarvi :asd: , scusate il mio OT, forse per sdrammattizzare un pochino il thread, ma sembra di rivivere un dejavu di circa 35 anni, quando si litigava se il C64 fosse meglio dello ZX Spectrum o del MSX.

Con Affetto
G.



Mi ricordo quel periodo :yup:

C64, C20, ZX Spectrum, PC con MSDos e Monitor a fosfori verdi, il gioco con i Marzianetti  :hail:


If ok Then GOTO Avanza else GOTO Inizia

PM Quote
Pagine: [ 1 2 3 4 5 ] Precedente | Prossimo