Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
C# / VB.NET - Recupero dati (MsSql) memorizzati da vb6 con charset 161(greco)
Forum - C# / VB.NET - Recupero dati (MsSql) memorizzati da vb6 con charset 161(greco)

Avatar
valeriano.merigo (Normal User)
Newbie


Messaggi: 1
Iscritto: 07/04/2011

Segnala al moderatore
Postato alle 15:53
Giovedì, 07/04/2011
Buongiorno, siccome sono è la prima volta che posto, colgo l'occasione per salutare tutti i frequentatori di questo forum.
Ho un problema che non riesco proprio a risolvere, magari è una banalità ma non ci arrivo.
Memorizzo in una tabella Microsoft SQL, utilizzando una procedura VB6, i valori di un campo che sono la descrizione in lingua greca di un articolo di magazzino. Per fare questo ho semplicemente assegnato alla proprietà charset della font della textbox con cui edito il campo il valore 161 e tutto funziona regolarmente sia che inserisca sia che recuperi il valore(nel programma VB6).
Ora ho la necessità di visualizzare questi dati in una combobox di un programma vb2005.
Ho assegnato al font relativo alla combobox la proprietà GdiCharSet=161, ho provato a forzare la culture dell'applicazione sul greco con le seguenti istrizioni
Codice sorgente - presumibilmente Plain Text

  1. My.Application.ChangeUICulture("el-GR")
  2.   My.Application.ChangeCulture("el-GR")
  3.   InputLanguage.CurrentInputLanguage = InputLanguage.FromCulture(My.Application.Culture)


l'unico risultato che ho ottenuto è che, se scrivo qualcosa me lo scrive in greco, ma i dati precedentemente memorizzati con vb6 vengono rappresentati come caratteri(credo unicode ininterpretabili).
Cosa sbaglio ?
grazie anticipate per l'attenzione
Valeriano Merigo

PM
Avatar
Il Totem (Admin)
Guru^2


Messaggi: 3635
Iscritto: 24/01/2006

Up
1
Down
V
Segnala al moderatore
Postato alle 13:24
Venerdì, 08/04/2011
Credo che tu debba specificarlo anche nella stringa di connessione.


"Infelici sono quelli che hanno tanto cervello da vedere la loro stupidità."
(Fligende Blatter)

"Dubitare di se stessi è il primo segno d'intelligenza."
(Ugo Ojetti)
PM