Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per mostrare pubblicità e servizi in linea con il tuo account. Leggi l'informativa sui cookies.
Username: Password: oppure
Tutto e di + -
Forum - Tutto e di + - "La scuola di ta le basi poi sta a te approfondire"

Pagine: [ 1 2 3 ] Precedente | Prossimo
Avatar
tuttodiMC (Normal User)
Expert


Messaggi: 326
Iscritto: 29/10/2012

Segnala al moderatore
Postato alle 11:10
Mercoledì, 25/12/2013
Salve a tutti. Sicuramente avrete già sentito la frase citata nel titolo. Non vi nascondo che quando mi è capitata di sentirla per la prima volta mi ha infastidito molto. Perché la scuola non dovrebbe dare ai ragazzi più conoscenza possibile in un ambito? Secondo me questo è motivo di arretratezza e mediocrità in confronto agli altri paesi. Inoltre tutte le volte che ho provato ad approfondire per conto mio, non ho mai trovato nulla di completo ed esauriente (tranne qui ovviamente). Voi che ne pensate, è giusto che sia così?

PM Quote
Avatar
nessuno (Normal User)
Guru^2


Messaggi: 6206
Iscritto: 03/01/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 11:38
Mercoledì, 25/12/2013
A prescindere dai limiti della scuola (e dell'università) dovuti a tanti motivi, comprensibili e meno comprensibili (ricordate che siamo in Italia), quello che non condivido è che non si trovi nulla di "completo ed esauriente" per studiare da soli.

A parte il fatto che di "completo ed esauriente", per definizione, non ci può essere nulla, tuttavia devo dire che, personalmente, la scuola/istruzione non ha contribuito molto alla mia formazione informatica. Al contrario, lo studio e l'approfondimento personale sono stati decisivi per la mia futura vita professionale. E parlo di "altri tempi" in cui Internet come la conosciamo non esisteva e c'erano solo alcune timide riviste del "settore" e qualche BBS (per chi sa cosa erano).

Si studiava sui libri (pochissimi e introvabili) e tramite la "rete" di amicizie impegnate nello stesso settore.

Importantissimo, si approfondivano tantissimo (a volte in gruppo per confrontarsi) le "basi" dell'informatica (quelle che mancano un po' a tutti adesso), in modo da essere veramente pronti ad affrontare (anche da soli) qualsiasi argomento.

Ovviamente oggi gli argomenti sono centuplicati ma, come dico molte volte, "il bit è sempre il bit" e se ne conosci i segreti, con un po' di "forma mentis" adatta (propensione alla logica/matematica) si arriva da qualsiasi parte.

Al contrario, come sento molte volte dire da tanti colleghi (cosa che condivido), non tutti possono essere (buoni) programmatori e non ce lo "ordina il medico" ... ci sono tanti mestieri/professioni in cui si potrebbe comunque riuscire nella vita ...


Ricorda che nessuno è obbligato a risponderti e che nessuno è perfetto ...
---
Il grande studioso italiano Bruno de Finetti (uno dei padri fondatori del moderno Calcolo delle probabilità) chiamava il gioco del Lotto Tassa sulla stupidità.
PM Quote
Avatar
tuttodiMC (Normal User)
Expert


Messaggi: 326
Iscritto: 29/10/2012

Segnala al moderatore
Postato alle 15:00
Mercoledì, 25/12/2013
Sicuramente non esiste qualcosa di accettablimente completo ed esauriente perché le cose, in modo completo ormai le sanno in pochi. E quindi mi sono chiesto: ma se la scuola non crea persone veramente esperte, chi lo fa? Se a scuola non insegnano un linguaggio nei suoi aspetti più profondi, questi aspetti poi chi li conoscerà? Solo coloro che hanno creato quel linguaggio? Un po' troppo pochi. E secondo voi c'è un modo di arginare questo problema a livello personale? Sinceramente non mi va di unirmi alle file dei mediocri. Un mio compagno mi ha detto tempo fa:
"Vabbè io non so fare le cose che fai tu perché mica sono un drogato di informatica! Io l'informatica la studio solo quando cel'abbiamo a scuola!".
Penso però sia ignaro che se uno non studia per conto proprio e non si impegna a sangue, il lavoro può anche scordarselo. Ma cosa potrei studiare in contemporanea a quello che faccio a scuola?

Ultima modifica effettuata da tuttodiMC il 25/12/2013 alle 15:05
PM Quote
Avatar
Qwertj (Dev Team)
Guru


Messaggi: 678
Iscritto: 30/05/2011

Segnala al moderatore
Postato alle 15:53
Mercoledì, 25/12/2013
Condivido che sia un atteggiamento sbagliato quello del "faccio il minimo indispensabile" di molti prof, che sono a mio dire incompetenti (nel senso più offensivo della parola)
Tuttavia capisco che non si possa sviscerare qualsiasi argomento fino alle radici, perchè purtroppo i tempi sono quelli e si rischia di sapere tutto su come funziona un malloc() ma poi sapere solo quello.
Inoltre i prof devono portare avanti tutta la classe, e quindi non sempre il gioco vale la candela (questo è un problema del sistema scolastico)
Pensa anche alle altre materie... se a matematica si dimostrassero TUTTE le nozioni che si studiano e se si trattassero in modo esaustivo hai voglia a finire il programma. Stessa cosa per storia, italiano, chimica, fisica e qualsiasi altra materia. Bisogna trovare dei compromessi.

Per quanto riguarda il non trovare materiale completo ed esaustivo mi trovo fortemente in disaccordo, io tutto quello che so di informatica l'ho imparato in rete, magari non tutte le mie risorse erano esaurienti ma combinandole insieme penso di avere una formazione piuttosto completa, ed è raro che mi trovi davanti a problemi che non riesco ad affrontare per mancanza di basi.
Qua la questione sta nel come ci si organizza per trovare la roba... ci sono siti come Coursera dove puoi seguire lezioni universitarie su praticamente qualsiasi argomento, oppure su YouTube è pieno zeppo di roba, ma anche di roba scritta ne è pieno Internet. Seguire i blog di settore a me poi ha aiutato moltissimo, specialmente nel tenermi aggiornato.
E chiaramente ci sono sempre i buoni vecchi manualoni! :rofl:

PM Quote
Avatar
Ultimo (Member)
Guru


Messaggi: 869
Iscritto: 22/05/2010

Segnala al moderatore
Postato alle 16:01
Mercoledì, 25/12/2013

Non si finisce mai di studiare ;)


If ok Then GOTO Avanza else GOTO Inizia

PM Quote
Avatar
tuttodiMC (Normal User)
Expert


Messaggi: 326
Iscritto: 29/10/2012

Segnala al moderatore
Postato alle 17:15
Mercoledì, 25/12/2013
Si ma almeno la materia di specializzazione si potrebbe trattare in modo approfondito. Altrimenti che specializzazione è?

PM Quote
Avatar
pierotofy (Admin)
Guru^2


Messaggi: 6223
Iscritto: 04/12/2003

Segnala al moderatore
Postato alle 17:18
Mercoledì, 25/12/2013
Testo quotato

Postato originariamente da tuttodiMC:
E secondo voi c'è un modo di arginare questo problema a livello personale?



while true
    prendi un libro && studia
end


Il mio blog: https://piero.dev
PM Quote
Avatar
netarrow (Admin)
Guru^2


Messaggi: 2502
Iscritto: 12/05/2004

Segnala al moderatore
Postato alle 20:16
Mercoledì, 25/12/2013
Mi raccomando con l'inglese. Fondamentale per leggere libri più aggiornati possibili e seguire qualche corso/conferenza, reale o online che sia.

PM Quote
Avatar
tuttodiMC (Normal User)
Expert


Messaggi: 326
Iscritto: 29/10/2012

Segnala al moderatore
Postato alle 12:11
Giovedì, 26/12/2013
L'inglese è l'ultimo dei miei problemi. Per ora riesco a comprendere i manuali in inglese appieno anche se ogni tanto capitano parole che non conosco. E poi ho altri tre anni di scuola per impararlo. Io stavo pensando di studiare il C assieme al C++ che farò l'anno prossimo a scuola. Poi stavo pensando di studiare il Ruby e Ruby On Rails in parallelo a Java, ma sinceramente non mi rendo conto se tutto ciò è poco, è troppo, è adatto (perché non so veramente se sia il caso di studiare Ruby e Ruby On Rails). Pensavo inoltre di scaricare dei buoni manuali da accompagnare a quelli che avrò a scuola (perché non so se lo sapete, ma l'oop con C++ non si studia).

Voi che mi consigliate di fare?

Ultima modifica effettuata da tuttodiMC il 26/12/2013 alle 12:21
PM Quote
Pagine: [ 1 2 3 ] Precedente | Prossimo